Gli Stakeholder e il loro coinvolgimento

Acea, in coerenza con i valori enunciati nel Codice Etico, attraverso il dialogo e il confronto, promuove un approccio all’engagement dei propri stakeholder, valorizzando le opportunità di creazione di valore condiviso. L’identificazione delle diverse tipologie di stakeholder, l’analisi e la gestione delle interazioni tra loro e l’azienda sono attività continue, dinamiche e biunivoche, che nascono sia da impulsi e obiettivi aziendali sia da sollecitazioni provenienti dal contesto esterno.

1 FASE DI IDENTIFICAZIONE: permette di individuare i soggetti che sono coinvolti, direttamente o indirettamente, dalle attività aziendali al fine di valutarne il livello, qualitativo e quantitativo, di impatto.

2 FASE DI ANALISI: serve a valutare in maniera strutturata le interazioni che esistono sia tra l’azienda e gli stakeholder che tra loro stessi, per elaborare percorsi di dialogo e di responsabilità.

3 FASE DI GESTIONE: conduce all’individuazione di risposte alle istanze avanzate dagli stakeholder o dall’azienda per perseguire il raggiungimento degli obiettivi aziendali in armonia con le attese.

Mappa degli Stakeholder

ambiente istituzioni clienti impresa azionisti fornitori dipendenti collettivita
/sostenibilita-media/images/svg-icons/fornitori.svg

FORNITORI

Nel 2016, per alcuni appalti di lavori idrici, elettrici e civili, aggiudicati con l’offerta economicamente più vantaggiosa, Acea ha introdotto premialità legate alla sostenibilità: formazione sulla sicurezza delle maestranze che svolgono il lavoro; dotazioni di mezzi ecologici utilizzati durante le attività; possesso congiunto di certificazioni Qualità, Ambiente e Sicurezza. Per iscriversi ai Sistemi di qualificazione lavori (idrici, elettromeccanici ed elettrici) i fornitori devono compilare il Questionario QAS (qualità, ambiente e sicurezza) e il Questionario TenP, elaborato con il Global Compact Network Italia sulla base dei 10 principi del «patto globale»; quest’ultimo, dal 2016, è obbligatorio anche per l’iscrizione ai nuovi Sistemi di qualificazione per la fornitura di beni e servizi. Il Team Sicurezza, costituito in Acea Elabori per assicurare il rispetto delle norme e dei più elevati standard in materia, ha ampliato le attività di controllo sulla sicurezza in fase di esecuzione lavori, nell’ambito di tutti gli Appalti Unici. Con tali iniziative Acea coinvolge la supply chain nella sostenibilità delle attività d’impresa.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/azionisti.svg

MERCATI DEI CAPITALI

Acea gestisce i rapporti con i mercati dei capitali in modo da cogliere le migliori condizioni di sostenibilità degli approvvigionamenti finanziari, diversificando le fonti, e rendere l’investimento nella società sicuro e di valore per gli investitori (equity e debito). Al 31.12.2016 più del 70% dell’indebitamento deriva da operazioni di collocamento obbligazionario. Le relazioni con analisti, agenzie di rating creditizio, banche ed azionisti sono improntate al dialogo e alla costruzione di un rapporto di reciproca fiducia: incontri con la comunità finanziaria, come i roadshow, sono numerosi in concomitanza con i principali eventi societari e si svolgono nelle più importanti piazze nazionali e internazionali. L’attenzione degli analisti ESG (environmental, social, governance) verso Acea si è consolidata con attività di rating strutturate; la società risponde con puntualità ai questionari ed ha introdotto contenuti ESG anche nelle presentazioni alla comunità finanziaria. Nel 2016 Acea ha conseguito ottimi risultati presso il Carbon Disclosure Project, posizionandosi nella classe leadership ed è stata nuovamente ricompresa nell’Ethibel excellence investment register.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/personale.svg

DIPENDENTI

Acea punta sul lavoro di squadra e il senso di appartenenza delle persone. Nel 2016 i dipendenti sono stati coinvolti e sensibilizzati su molti aspetti: salute e sicurezza, conciliazione dei tempi vita/lavoro, rispetto della diversity, risparmio energetico nelle attività lavorative. È stato organizzato il Safety Day, una giornata interamente dedicata al tema, con simulazioni operative, workshop, seminari realizzati, contestualmente, in 15 società del Gruppo; è stato realizzato il progetto guida sicura, in collaborazione col Centro Guida Sicura ACI Vallelunga, per 155 persone che utilizzano veicoli aziendali. È stato implementato il progetto pilota di smartworking E.L.E.N.A., che ha coinvolto 200 dipendenti di 9 società del Gruppo. Con attenzione alla diversity, Acea ha esteso il diritto al periodo di permesso retribuito ai dipendenti che, indipendentemente dall’orientamento sessuale, contraggano matrimonio o unione civile riconosciuti da uno Stato dell’Unione Europea, anche in assenza di trascrizione nei registri dello stato civile italiano. È stata inoltre costituita l’Unità People care. Il personale in entrata è aumentato del 14% (di cui il 35% donne), quasi la metà dei nuovi colleghi ha tra i 20 e 30 anni e molti hanno profili professionali ad elevate competenze digitali.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/clienti.svg

CLIENTI

La figura delcliente è al centro dell’azione di Acea, che si è impegnata per migliorare la capacità di risposta nei confronti di utenti sempre più evoluti ed esigenti. A metà dicembre è stato attivato il nuovo sito di Gruppo: www.acea.it e MyAcea, l’area dedicata ai clienti, disponibile anche come App, con cui è possibile gestire, da un unico account, le utenze di acqua, luce e gas. Due volte l’anno Acea rileva la soddisfazione dei clienti su tutti i servizi erogati. Acea si confronta con le dinamiche del sistema elettrico e le sue nuove figure, come i produttori-consumatori (prosumer): ce ne sono oltre 10.300 attivi sulla rete elettrica di Areti, di cui 6.600 clienti di Acea Energia. Sulla qualità commerciale dei servizi, Acea si è posta sfidanti obiettivi di miglioramento in relazione ai nuovi parametri regolatori disposti dall’AEEGSI nel settore idrico. Nel 2016, l’accordo sottoscritto tra le Associazioni dei consumatori e le società del Gruppo Acea è stato il primo Protocollo ADR nel settore idrico in Italia e, lato energia, il primo che è andato al di là del settore vendita coinvolgendo anche la distribuzione elettrica.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/collettivita.svg

COLLETTIVITÀ

Le attività Acea hanno ricadute sul miglioramento del benessere e sulla qualità della vita della collettività. In particolare, cogliendo le opportunità offerte dal contesto tecnologico, il contributo di una Utility è determinante nell’evoluzione verso logiche di smart city dei contesti urbani. Acea ha continuato gli interventi a supporto dell’estensione della rete di comunicazione in fibra ottica a banda ultralarga; dello sviluppo della mobilità elettrica nella Capitale; dell’implementazione massiva del Piano LED su Roma. È proseguita nel 2016 l’installazione delle Case dell’acqua, sino a 46 attive tra Roma e provincia. Acea ha promosso, in numerose occasioni, la conoscenza delle proprie attività: ha partecipato ad Ecomondo, Fiera Internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, e al Maker Faire Roma, la più importante manifestazione in tema di innovazione. Ha ricevuto 3.633 persone in visita agli impianti ed ha organizzato per le scuole L’ambiente che voglio da grande coinvolgendo 2.500 ragazzi.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/albero-blu.svg

AMBIENTE

L’Ambiente è lo scenario che accoglie le attività del Gruppo e come tale viene preservato, con un uso responsabile ed efficiente delle risorse, la salvaguardia delle aree naturali dove insistono impianti e reti di servizio, la mitigazione di impatti ed esternalità generati sul contesto ecologico dai processi operativi. Tra le iniziative, vanno ricordati il “progetto satellitare” per il rilevamento e l’analisi dei cambiamenti fisici nei pressi delle sorgenti, che consente di rilevare mutazioni ed episodi illeciti (discariche abusive, costruzioni non censite); lo sviluppo di processi industriali di digestione anaerobica dei rifiuti, con la produzione di biogas, che ha generato effetti ambientali positivi (abbattimento delle emissioni di metano, produzione di elettricità da fonte rinnovabile e conseguente evitata immissione di CO2); l’impegno per la generazione energetica da rinnovabili, l’efficienza negli usi finali interni dell’energia e l’ammodernamento del parco automezzi, che ha permesso ad Acea di raggiungere un valore di intensità di carbonio tra i più bassi in Italia nel comparto Utility.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/tempio.svg

ISTITUZIONI

Nelle attività di pianificazione e svolgimento del servizio, di mediazione con il territorio, di ricerca di soluzioni a problematiche condivise, le diverse istituzioni intrattengono continue relazioni con il Gruppo. Grazie a tali collaborazioni nel 2016 è stato possibile definire ed avviare il Piano LED per la trasformazione dell’illuminazione pubblica di Roma, è stato siglato il Contratto di Fiume Tevere, che promuove la buona conservazione dello stato ecologico del sistema fluviale, sono stati pianificati attività volte a garantire la sicurezza pubblica, ad esempio presso il CERT Nazionale coordinato dal Ministero dello Sviluppo Economico, per fronteggiare l’esposizione a potenziali minacce informatiche o eventi catastrofali, e interventi in situazioni di allarme concernenti la salute pubblica, la protezione civile e la pubblica sicurezza.

/sostenibilita-media/images/svg-icons/quadrati.svg

ACEA

Acea rivolgendo l’attenzione anche verso se stessa, per migliorare processi e asset materiali o immateriali, garantisce la sostenibilità del proprio operato. La qualità delle performance economico-patrimoniali permette la pianificazione di solide strategie di sviluppo, come descritto dal Piano strategico 2016-2020, con particolare attenzione verso i settori regolamentati. Il progetto Acea2.0 è stato diffuso e implementato nelle società del Gruppo, portando avanti il percorso di digitalizzazione e innovazione dei processi gestionali, riconosciuto anche all’esterno: ad Acea è stato assegnato il Premio Assochange 2016.